Visione 2020

Editor
Gennaio 21, 2020
2020 vision eye immagine in primo piano
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Il Decennio della Tecnologia Personale

Dall’ormai lontano lancio dell’iPhone nel 2007, passando per il successivo impiego del 4G, all’imminente roll-out del 5G, è chiaro ormai che il ritmo del cambiamento tecnologico abbia raggiunto livelli altissimi. E non stia minimamente rallentando.

Anche se è vero che Apple ha dato il via alla rivoluzione mobile, è stato quando l’ingombrante 3G è stato sostituito dal più veloce 4G (all’inizio dell’ultimo decennio) che gli smartphone sono diventati parte integrante della nostra vita. La potenza dello smartphone ha trascinato con sè aziende come Airbnb e Uber e ora il mondo è saldamente nelle nostre tasche, con gli stessi cellulari al centro della nostra vita quotidiana.

L’ultimo decennio ha visto anche il lancio degli assistenti vocali con l’arrivo di Siri della Apple, Alexa di Amazon e del Google Assistant. La “voce” porta un’esperienza mobile completamente nuova introducendo la funzionalità dei comandi vocali e del controllo dei dispositivi a mani libere.

È stato previsto che già il prossimo anno raggiungeremo i 200 miliardi di ricerche vocali , al mese e che entro il 2023 ci saranno oltre 8 miliardi di assistenti vocali in uso. I consumatori di oggi sono alla ricerca di modi più rapidi ed efficienti per svolgere i loro compiti e il vocal, il più delle volte, soddisfa rapidamente questa esigenza.

L’esperienza mobile è stata ulteriormente migliorata dallo smart watch e dall’arrivo degli auricolari e dei dispositivi wireless indossabili. L’Apple Watch ha rivoluzionato il mercato sin dal suo lancio nel 2015. Gli auricolari wireless hanno sostituito i jack per le cuffie, con la Apple sempre in prima linea (da quando ha preso la decisione di rimuovere il jack per le cuffie dall’iPhone 7 nel 2016). Rispondendo al crescente bisogno di praticità, gli auricolari wireless hanno offerto la libertà di muoversi senza doversi occupare dei cavi. Può sembrare banale, ma gli auricolari Apple si stanno evolvendo per poter garantire un intelligente ecosistema, introducendo Siri ad un maggior numero di utenti e consentendo un contributo di circa 8 miliardi di dollari alla gamma top della Apple a partire da quest’anno (sì, miliardi).

I dispositivi dell’ultimo decennio si sono evoluti rapidamente e hanno cambiato radicalmente il modo in cui comunichiamo, il modo in cui ci organizziamo e, in generale, il modo in cui viviamo la nostra vita quotidiana.

Il Decennio Social

La rivoluzione smartphone ha portato inequivocabilmente alla rivoluzione dei social media. Snapchat, Instagram, Pinterest e più recentemente TikTok sono stati tutti lanciati negli ultimi anni seguendo la scia dello smartphone, offrendo ai consumatori nuovi modi per rimanere connessi e condividere i propri interessi. (Anche se difficile dire se questa sia stata davvero una rivoluzione sociale o più che altro antisociale).

Nel 2018, si stimava che 2,65 miliardi di persone in tutto il mondo utilizzassero i social media, un numero destinato ad aumentare fino a quasi 3,1 miliardi nel 2021. Se si considera che a popolazione mondiale è di 7,7 miliardi di persone, si tratta di un tasso di penetrazione sconcertante.

Con il decollo della banda larga, nel corso del decennio, la visione di video sui nostri telefoni e tablet è diventata più veloce. I televisori sono diventati smart e i nuovi servizi di streaming come Netflix e Amazon Prime Video portano ora nelle nostre mani intere librerie di contenuti. Netflix è arrivata a 158 milioni di abbonati e ha superato l’aspettativa di ottenere il contenuto video che si desidera, quando lo si desidera. Con la super velocità che il 5G promette, il mercato di contenuti on demand è destinato a diventare sempre più affollato, con l’arrivo di nuovi player quali Apple e Disney, pronti anch’essi a lasciare il segno.

Online, oggi, i consumatori godono di un’esperienza altamente personalizzata sui loro dispositivi, con i social media e altri servizi che si adattano per algoritmo alle loro personali preferenze e abitudini di consumo. Nessuno vede più le stesse cose online, e questo ha portato conseguenze anche nel campo dell’ospitalità.

I consumatori sono alla ricerca di autenticità e sono sempre più influenzati dai contenuti generati dagli utenti (60% nel 2019) e sempre meno dal brand (19% nel 2019). Di conseguenza, i contenuti generati dagli utenti e quelli effimeri (contenuti con una data di scadenza) stanno tutti crescendo sia in popolarità che in influenza.

La Rivoluzione dei Dati

5g immagine connessa

Nel 2019 è arrivato il wireless 5G, portando grande scalpore grazie alla sua capacità di spingere i confini della tecnologia su una scala molto più grande di quanto sia mai stato possibile con il 4G. Se è vero che il 4G ha apportato un miglioramento di velocità 5 volte superiore a quella del 3G, il 5G ne porterà uno da 10 a 100 volte la velocità precedente. In termini pratici ciò significa che i film impiegheranno secondi, non più minuti per essere scaricati. (Una volta che avrete il dispositivo aggiornato e l’accesso alla rete aggiornato, naturalmente).

Il rapido progresso delle tecnologie smart emergenti è reso possibile dalla diminuzione della latenza che il 5G porta con sé, consentendo il facile utilizzo di applicazioni che richiedono l’accesso in tempo reale a dati e analisi. Senza il 5G, andare e venire dai server aziendali richiede troppo tempo per l’uso tradizionale della “intelligenza”. Ma l’accesso al 5G porta un cambiamento importante per i servizi quali l’intelligenza artificiale e l’apprendimento automatico, la realtà virtuale, la realtà aumentata, l’internet delle cose (IoT), le città connesse, le auto autonome o auto-guidate, la chirurgia robotica a distanza, ecc. L’elenco delle possibilità è infinito una volta che il flusso di dati è continuo e istantaneo.

La larghezza di banda 5G consente di collegare contemporaneamente smartphone, tablet, laptop, cuffie di realtà virtuale, termostato wireless, console per videogiochi, serrature intelligenti, telecamere di sicurezza wireless, il tutto alla rete e senza preoccuparsi che smettano di funzionare quando sono tutti accesi contemporaneamente.

Il 5G offre grandi opportunità anche agli albergatori, che non dovranno più soffrire le restrizioni della larghezza di banda. Un cliente in media ha 3,4 dispositivi elettronici dispositivi elettronici e alcuni di questi sempre con sè.

A differenza del 4G, il 5G può supportare tutte le nuove tecnologie interconnesse in arrivo. In particolare nel nostro settore, tutti noi ci aspettiamo che le camere d’albergo diventino sempre più smart con potenzialmente decine di sensori IoT che monitorano e aggiornano l’ambiente di ogni camera. Inoltre, l’accesso veloce e mobile alla rete può alimentare l’elaborazione dei dati ed analizzare enormi quantità di dati, dando agli hotel una comprensione migliore di ogni singola camera, indipendentemente dal numero di camere.

Il concetto di soggiorno completamente automatizzato è stato introdotto dall’Alibaba’s FlyZoo Hotel in Cina. Si utilizza infatti la loro app per visualizzare l’anteprima e acquistare la camera, effettuare il check-in senza passare dalla reception, sbloccare la camera tramite biometria e chiamare il proprio ‘maggiordomo robot’ personale tramite l’assistente vocale integrato in ogni camera. Il futuro è adesso!

La sfida per l’ospitalità è però quella di rimanere “ospitali” e umani, dove possibile, anche quando la tecnologia si estende sempre di più al soggiorno degli ospiti.

Guardando avanti

immagine di strategia dei punti interrogativi

All’inizio di questo nuovo decennio le linee di confine tra “computer” e “dispositivo mobile” sono sempre più sfumate. La rivoluzione mobile potrà anche essere iniziata con il primo iPhone nel 2007, ma l’arrivo del 5G porta il mobile ad un livello completamente nuovo.

Il 95% degli internauti ha uno smartphone quindi il consiglio di Bookassist non dovrebbe sorprendere più di tanto: “Per avere successo, il 2020 e più in generale il futuro, deve essere visto attraverso la lente del Mobile. Una strategia mobile first non è mai stata così importante”, come detto dal CEO di Bookassist Des O’Mahony alla conferenza BTO di Firenze a marzo 2019.

Imparare a sfruttare la quantità crescente di dati e le nuove tecnologie senza perdere di vista la privacy e la sicurezza degli utenti, sarà la chiave vincente del nuovo decennio.

Ma come approfittare di questi cambiamenti per commercializzare al meglio il tuo Hotel? E cosa serve per ottenere un vantaggio davvero competitivo?

Ci sono dei trend che riteniamo prioritari per l’anno a venire e li affronteremo molto presto tutti nel dettaglio.

Concentrati su una strategia mobile o fallirai. Non andare avanti con questo articolo finchè non ti sarà entrato in testa! Il traffico, e le entrate più consistenti, passano dal mobile. E aspettati che il concetto di desktop contro mobile scompaia, arrivando a parlare semplicemente di “accesso”.

Analizza i tuoi dati e utilizzali per agevolare il processo decisionale in tempo reale. La sfida dei dati di oggi è la loro pura e semplice scala, quindi abbiamo bisogno di più sistemi per digerirli e analizzarli e dirci solo ciò che è importante per il nostro business. La pertinenza e i dati utilizzabili sono ciò che conta per darci il polso del nostro business senza “fuffa”. Questo è un settore che Bookassist affronterà sempre più spesso per i nostri partner alberghieri. Rimani sintonizzato.

Personalizza. L’esplosione del tracciamento dei dati ci fornisce enormi quantità di informazioni sui nostri clienti. E il progresso dell’apprendimento automatico e dell’AI (intelligenza artificiale) permetterà ai brand di personalizzarsi in modo sempre più efficace. Ma c’è un equilibrio da mantenere, poiché vogliamo anche mantenere la personalità individuale del nostro Hotel e il nostro servizio a livello umano. Personalizzare non significa che tutto sia diverso per tutti, significa solo essere più consapevoli delle esigenze e dei desideri del singolo consumatore.

Inizia il tuo “video”gioco. Il più veloce 5G ci permette di guardare video in streaming su qualsiasi dispositivo, quindi il video marketing dovrà diventare una priorità assoluta. Con la bassa latenza che il 5G porta, finalmente una chat video dal vivo vi permetterà di comunicare in tempo reale con i vostri clienti senza ritardi.

Migliora l’esperienza del cliente con i bot di chat, AR (realtà aumentata), VR (realtà virtuale) e IoT (internet delle cose). Ma sii anche prudente e non spendere, a meno che la tecnologia non ti dia un ritorno comprovato.

Concentrati attentamente sul SEO locale mentre la ricerca vocale continua a crescere. Scrivi delle FAQ apposite per domande vocali. Concentrati sulla creazione di utili domande e risposte alle FAQ sul tuo sito web da cui gli assistenti vocali possono attingere quando rispondono alle domande. Utilizza un tono di conversazione casuale per rispondere alle domande di ricerca vocale che tendono a iniziare con i famosi: chi, cosa, dove, quando e perché.

Investi di più nel local marketing. Rivolgiti agli utenti mobile che utilizzano pratiche di marketing di geolocalizzazione mobile, come ad esempio la localizzazione.

Incoraggia i contenuti generati dagli utenti. Sfrutta la crescente opportunità di generare contenuti autentici e positivi incoraggiando gli ospiti fornendo loro attività interessanti, esperienze personalizzate e attrazioni “condivisibili” durante un soggiorno.

Utilizza contenuti effimeri per coinvolgere i visitatori. Dai agli utenti una visione più giocosa e meno stereotipata del tuo brand condividendo foto e video, magari “dietro le quinte”. I contenuti effimeri possono essere utilizzati anche per suscitare una risposta immediata da parte degli utenti.

Indaga le opportunità attraverso la ricerca a pagamento. Il numero di piattaforme disponibili è in crescita e la loro efficacia aumenta grazie all’uso dell’intelligenza artificiale e alla segmentazione dell’audience, quindi approfitta di queste nuove opportunità per aumentare la visibilità e far crescere i ricavi.

Conclusion

Il ritmo del cambiamento tecnologico ha raggiunto livelli ormai altissimi. Gli albergatori dovranno avere chiara la loro visione per il 2020, o rischieranno di perdersi nella nuova “nebbia” tecnologica.

Con tanti altri cambiamenti in arrivo, è oggi più importante che mai selezionare i giusti partner tecnologici e strategici per guidarti nel decennio a venire. È altrettanto importante rimanere concentrati sulle tecnologie e sui servizi che sappiamo funzionare, e non farsi distrarre da cose nuove e brillanti che non sono ancora state provate.

Il pluripremiato approccio mobile di Bookassist è stato ideato per guidare con successo il canale di prenotazione diretta online per gli hotel ed entrare serenamente e preparati nel decennio che ci attende.

Unisciti a migliaia di Hotel che hanno già scelto la pluripremiata tecnologia di Bookassist e i nostri servizi per le prenotazioni dirette.